EffettoNapoli - Logo Esteso
Newsletter

Musica

La Bestia Carenne: concerto e presentazione del nuovo album

carenne

Diciamolo subito. La Bestia Carenne sono, musicalmente, un ottimo gruppo. Sanno suonare. I componenti sono polistrumentisti. Hanno presenza scenica. E sanno scrivere testi. Non è poco. E lo hanno dimostrato in maniera splendida il 25 ottobre scorso sul palco del Lanificio 25, in cui hanno avuto modo anche di presentare il loro nuovo album Catacatassc, pubblicato dall’etichetta napoletana BulbArtWorks e in uscita ufficialmente l’11 novembre, dopo l’esperienza dell’autoprodotto Ponte, in cui, se una pecca si doveva trovare, non era nei brani in sé, tutti molto belli, ma nel loro susseguirsi (l’EP avrebbe giovato di una diversa scaletta).
Con Catacatassc, la Bestia Carenne continua il suo percorso artistico, cresce e raggiunge una notevole maturità, attraverso suoni e testi che sono allo stesso tempo di grande tradizione cantautoriale (gli stessi componenti citano De André e Tom Waits, ma aggiungeremmo Gaber, Gaetano, Capossela e moltissimo altri), ma anche di grande contemporaneità.
Questo è stato evidente dalla presa che la musica della Bestia Carenne ha avuto sul pubblico che ha ascoltato, ma anche ballato, grazie a una performance di intensità e fisicità, che va dal popolare, al folk fino alle soglie dell’hard-folk music.
Un’arma sicuramente ha questo gruppo di classe: i testi, sublime miscuglio di cinismo, disincanto, paradosso e ironia. E l’ironia è davvero un pregio non comune nell’odierno panorama musicale italiano dove regna, invece, la finta ironia.

●●●

Condividi:
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti

Newsletter

Resta aggiornato ogni settimana sui nostri ultimi articoli e sulle notizie più interessanti dal nostro blog.
Privacy Policy

Google reCaptcha: chiave del sito non valida.