EffettoNapoli - Logo Esteso
Newsletter

Cinema

Venezia, un film “made in Naples” apre la “Settimana della Critica”

l-arte-della-felicitàQuest’anno la Mostra del Cinema di Venezia compie 70 anni.  Oggi l’inaugurazione con un film realizzato nel cuore  della nostra Napoli, per la precisione a piazza del Gesù negli studi della Mad Entertainment.  Il film è un lungometraggio di animazione (l’animazione, fra l’altro sarà molto presente a Venezia grazie alla pellicola  Si alza il vento di Hayao  Miyazaki e l’ultimo film del Capitan Harlock di Leiji Matsumoto): si intitola L’arte della felicità ed è diretto dal giovanissimo regista e fumettista Alessandro Rak.

Il film non concorre a vincere il Leone d’oro  ma apre la 28° Settimana Internazionale della Critica (SIC): al centro della storia un tassista, scontento della propria vita  e  frustrato per non aver avuto l’occasione di fare parte del mondo della  musica, che cerca la propria strada verso la felicità.

Aspettiamo tutti che il film esca nelle sale alla fine di quest’anno: per il momento vi consiglio di assistere ad un trailer http://www.youtube.com/watch?v=jAT9WpLe4mI da  cui si capisce che il film è, dal punto di vista dell’animazione, molto ben fatto e molto curato.

Il film è prodotto da Luciano Stella per Big Sur in collaborazione con  Mad EntertainmentRai Cinema e Cinecittà Luce, in associazione con Aleteia Communication e Romagnosi 2000. Particolare importanza è data alla colonna musicale affidata ad Antonio Fresa e Luigi Scialdone coadiuvati dal meglio dei musicisti partenopei tra cui Joe Barbieri, Dario Sansone e Luca Di Maio. Tra le voci scelte per doppiare i personaggi de L’arte della felicità anche volti noti dello spettacolo all’ombra del Vesuvio, Nando Paone, Lucio Allocca e Riccardo Polizzy Carbonelli. «Un’operazione inedita in Italia – racconta Luciano Stella – Napoli è la prima a produrre questo genere di film d’animazione per adulti. «Una Napoli tutta disegnata anche in maniera onirica molto forte – continua uno dei fondatori del Mad (musica, animazione e documentari) Entertainment – un film tutto prodotto da giovani napoletani». «Quasi 70 ragazzi tra animatori disegnatori ed esperti d’informatica – conclude Stella – quindi anche un’esperienza molto bella umanamente e produttivamente».

Probabilmente un esperimento pilota per rifondare il Cinema d’Animazione italiano che da trent’anni a questa parte (a parte alcuni lungometraggi di Enzo d’Alò, anch’egli napoletano) non ha prodotto  molto.

[fotohttp://www.sicvenezia.it]

●●●

Condividi:
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti

Newsletter

Resta aggiornato ogni settimana sui nostri ultimi articoli e sulle notizie più interessanti dal nostro blog.
Privacy Policy

Google reCaptcha: chiave del sito non valida.