EffettoNapoli - Logo Esteso
Newsletter

Arte

Emanuele Luzzati. Da Genova a Napoli, una mostra celebra il grande illustratore

Emanuele LuzzatiC’ è una galleria d’arte a Napoli che in un piccolo spazio ha l’ambizione di farci entrare in un mondo fatato. La galleria è l’HDE e ci fa vivere un momento fiabesco grazie alla mostra di Emanuele Luzzati visitabile fino al 9 febbraio.

Emanuele Luzzati è uno dei più grandi illustratori per fiabe italiani di tutti i tempi nonché un regista di animazione. Fu uno dei primi fotografi di scena ad usare il colore. Esordì nel 1962 nel cinema d’animazione con “I paladini di Francia”. Seguì “Il Castello di carte”. Realizzò con Giulio Gianini, La gazza ladra (1965) e Pulcinella (1973) due film che piacquero tanto oltreoceano che ebbero due nomination all’Oscar come miglior corto d’animazione. Sono innumerevoli le illustrazioni di libri per l’infanzia, tra cui le Fiabe scelte dei fratelli Grimm nell’edizione Olivetti (1988).
Alcuni di questi libri sono in vendita proprio presso l’HDE e domani sabato 1 febbraio ci sarà alla Galleria l’aperitivo d’autore, il primo di una serie che ci sia augura sia lunga in cui i libri dell’autore del mese saranno venduti agli acquirenti con il 15% di sconto.
Le pubblicazioni disponibili sono

Il Milione
di Marco Polo

Alice nel paese delle meraviglie
di Lewis Carroll

Candido
di Voltaire

Decamerone
di Giovanni Boccaccio

Pinocchio
di Collodi

Peter Pan e Wendy
di J.M. Barrie

Nuages Incontri
di Cristina Taverna

Luzzati ha avuto esperienze con il teatro, non solo con l’illustrazione o il cinema a cartoni animati.
Nel 1975 è tra i fondatori a Genova del Teatro della Tosse. Nel 2000 è stato inaugurato uno spazio dedicato a Emanuele Luzzati al Porto Antico di Genova, nella vecchia costruzione di Porta Siberia, ristrutturata a cura dello studio di Renzo Piano.
Genova, la sua città non l’ha mai dimenticato. Tant’è che la sua memoria è ancora viva. Difatti proprio in questi mesi al Museo Luzzati a Genova sta avendo luogo la mostra “Luzzati factory. Sperimentazioni anni 40 – 50”.
Ma intanto possiamo goderci questa mostra nella nostra città, a via Giuseppe Fiorelli 12.

●●●

Condividi:
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Visualizza tutti i commenti

Newsletter

Resta aggiornato ogni settimana sui nostri ultimi articoli e sulle notizie più interessanti dal nostro blog.
Privacy Policy

Google reCaptcha: chiave del sito non valida.