Portale di approfondimento cittadino    |
Palamita scottato al sale su carpaccio di pomodori cuore di bue e songino.
5 agosto, 2012   |  

Palamita scottato su songino e pomodori cuore di bue

 Palamita è una specie di tonno che effettua lunghe migrazioni spostandosi in banchi e si avvicina alle nostre coste in periodi diversi, che è importante conoscere per gustare al massimo le sue carni tenere: in autunno nel mar Ligure, in estate nel golfo di Napoli, in primavera in Sicilia, perché anche il mare ha una sua stagionalità! Fatta questa premessa, passiamo ora a descrivere questo piatto pervaso di sapori e profumi mediterranei, con intrusioni nordiche.

 

Palamita scottato al sale su carpaccio di pomodori cuore di bue e songino.

_

Ingredienti per quattro persone:

400 g Palamita già filettato

180 g pomodori cuore di bue

150 g songino

20 g di ribes rossi

30 g di pinoli

2 limoni

80 cl di olio di oliva extra vergine

1 kg di sale grosso

Sale e pepe q. b.

_

 

Procedimento:

  • Prima di tutto tostate i pinoli in padella a fuoco dolce, facendo attenzione a non tostarli troppo e bruciarli.
  • Prendete i limoni, tagliatene via le due calotte, poi la buccia con la pelle sottostante e tagliate gli spicchi seguendo la linea della pelle,  recuperando la polpa e raccogliendo il succo che si formerà e che servirà per il condimento.
  • Affettate in fette sottili i pomodori precedentemente  sciacquati e privati del piccioli, disponeteli  nel piatto formando un cerchio. Ponetevi sopra  il songino lavato ed asciugato, i limoni che avrete  sbucciato  ed infine i ribes.
  • Ora  prendete una padella, versateci dentro il sale grosso fino a coprire tutto il fondo, fate riscaldare bene e adagiatevi i filetti di Palamita,  scottateli per circa due minuti a lato in modo che all’interno risultino rosati.
  • Con i filetti scottati  andrete a completate il piatto ed il ultimo servite con un emulsione di olio e succo di limone.

E con questa ricetta semplice da elaborare e gustosa vi lascio un buon appetito.

E mi raccomando non dimenticate  di lasciare un commento o semplicemente salutare lo chef!

Print Friendly
Inghemarck Guida

Autore : Inghemarck Guida

La mia è una storia di passione per il territorio ed il suo cibo e per il mestiere del cuoco. Ho conseguito il diploma nel 1996 presso il prestigioso Istituto Alberghiero di Vico Equense,. Nell’ambito della mia quasi ventennale esperienza professionale ho collaborato con grandi strutture alberghiere e ristorative. A Napoli ho potuto collaborare al Royal Continental Group.

Tutti gli Articoli