Portale di approfondimento cittadino    |
Ottomarzoduemilatredici – Donne ed altri accidenti tra vino e solidarietà al C&D restaurant & bistrot di Portici
6 marzo, 2013   |  

C&D restaurant & bistrot Portici

Un piccolo, prezioso incontro di “cibo come cultura”, per dirla con Massimo Montanari, e storie di donne, quello organizzato dalla giornalista gastronomica e wine blogger Marina Alaimo per la sera dell’otto marzo: Ottomarzoduemilatredici – Donne ed altri accidenti è il nome dell’evento, al quale aprono le porte il ristorante C&D di Portici ed il suo direttore Gino Oliviero. Una serata di Bacco e Venere, anzi Veneri, giovani donne che il vino non solo lo bevono di gusto, ma soprattutto lo fanno, lo scelgono, lo custodiscono: parliamo delle enologhe Elena Fucci per Elena Fucci Vini dal Vulture dell’Aglianico, Benny Sorrentino per Sorrentino Vini da Boscotrecase, alle falde del Vesuvio, con le perle dell’azienda di famiglia come il Lacryma Christi “Vigna Lapillo” ed il Catalò, catalanesca 100%, l’uva aggrappata al vulcano da quando fu importata qui dalla Catalogna, da Alfonso I d’Aragona nel XV secolo; ed ancora Milena Pepe per la Tenuta del Cavalier Pepe, situata nel cuore delle tre docg della Campania Taurasi, Fiano e Greco di Tufo; e Serena Gusmeci per l’azienda ischitana Giardini Arimei dei F.lli Muratori.

L’altro piacevole accidente ad incorrere nel corso della serata è la poesia: quella dell’esordio letterario dello stesso direttore Oliviero, con le liriche della raccolta che da il titolo alla serata, affidate alla lettura di Maria Cristina Orga ed all’accompagnamento musicale di Sharon Bertamino.

E poi ci sono le donne della sfida, le donne Rom e napoletane di Scampia, cuoche per amore e solidarietà, del progetto di catering La Kumpania Percorsi Gastronomici Interculturali (http://lakumpania.wordpress.com e http://www.youtube.com/watch?v=CkKDuFr935Q), promosso dall’associazione Chi Rom e Chi No e, che ha già raccolto numerosi e prestigiosi riconoscimenti come la vittoria  nella sfida n. 5 del contest internazionale sull’innovazione sociale Naples 2.0 promosso da Unicredit Foundation e Euclid Network in collaborazione con Project Ahead, nel 2011 (www.euclidnetwork.eu), ed il premio Intercultural Innovation organizzato da     Unaoc, a Doha in Qatar, sempre nel 2011 (www.interculturalinnovation.org).

Menù Donne ed altri accidenti…Ottomarzoduemilatredici.

– Prima della prima: vesuviorto in tempura

con DoRè spumante extra dry di Sorrentino Vini.

– Incrocio Pericoloso: un, due, tre, carciofo…

con Bianco di Bellona coda di volpe 2011 di Tenuta Cavalier Pepe

– Matrioska Onirica: pasta con dentro la pasta, con dentro…

con Santo Stefano Campi Taurasini 2010 di Tenuta Cavalier Pepe

– Esso, essa, essi, esagerazioni: l’agnello, la gelatina di aglianico, i friarielli

con Titolo aglianico del Vulture 2008 di Elena Fucci

– Ossimori a mano: dolceamarodidonna

con Passito Giardini Arimei dell’Az. Agr. Fr.lli Muratori

Il ristorante C&D  è in Via Salvatore Pagliano n.5,  80055 Portici (NA).
Tel. 081 775 2502

 

Print Friendly
Rosa Criscitiello

Autore : Rosa Criscitiello

32 anni, afragolese. Dopo aver sostenuto i suoi esami presso l’ateneo federiciano ed essersi dedicata al teatro (laboratorio teatro Elicantropo, drammaturgia e regia), lascia l’Italia e termina gli studi laureandosi in Lingua e Cultura Italiana (Italiaanse Taal en Cultuur) all’Universiteit van Amsterdam; torna per un master in Management degli eventi e dei prodotti musicali, teatrali e cinematografici (Pomigliano Jazz Festival, Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II), al quale segue uno stage in “Stella Film”. Nel frattempo, si dedica alla progettazione culturale ed infine approda alla produzione di concerti, collaborando con Concerteria, Promomusic Italia e l’allestitore Italstage. Appassionata della propria italianità e dell’incontro tra le culture, parla benissimo l’inglese e molto meno bene il nederlandese, ed è, a tempo perso, un’insegnante di italiano a stranieri.

Tutti gli Articoli



Archivi