Portale di approfondimento cittadino    |
Il Ristorante President di Pompei ospita le Stelle di “6 Mani per dare una Mano” e sostiene l’Associazione Italiana Malattia di Alzheimer
31 ottobre, 2013   |  

Al Ristorante President di Pompei il patron Paolo Gramaglia lancia l’iniziativa “6 Mani per dare una Mano” e assieme ai colleghi Michele Deleo del Ristorante Rossellini’s del Palazzo Avino di Ravello e Danilo Di Vuolo del ristorante Maxi di Capo la Gala di Vico Equense sostiene l’AIMA

Paolo Gramaglia Ristorante President Pompei

Paolo Gramaglia è il solito elegante e generoso fiume in piena quando lo raggiungiamo al telefono per chiedergli le sue considerazioni ed i dettagli di “6 Mani per dare una Mano”, l’evento di alta cucina ideato dal vulcanico padrone di casa del ristorante President di Pompei a sostegno dell’AIMA, Associazione Italiana Malattia di Alzheimer: “il President è la casa dell’eccellenza della cucina mediterranea in una città come la nostra Pompei, abituata da sempre ad accogliere visitatori da tutto il mondo; ma è pure un posto che non smette di guardare a tutto il mondo fuori dall’alta ristorazione ed il suo glamour, poiché la cucina per noi è lo strumento di lettura della realtà. Chi ha avuto modo di conoscere da vicino l’Alzheimer sa che esperienza di dolore possa essere, e che impegno per le famiglie del malato; l’AIMA sezione Campania ci informa che oggi si ritiene che i nuovi casi della malattia nel nostro paese siano circa 150 mila/anno e che la malattia di Alzheimer costituisce almeno il 50% di tutte le forme di demenza: attualmente esistono circa 600 mila persone malate in Italia. Nella maggioranza dei casi i malati di Alzheimer sono curati a casa. Ecco perché consideriamo vitale lo sforzo di AIMA a sostegno dei bisogni dei malati e di quelli dei loro cari, e ci schieriamo al loro fianco facendo quello che amiamo e che facciamo tutti i giorni.”

E a sostegno di AIMA chef Gramaglia non ha esitato a coinvolgere la sua preziosa agenda di colleghi, affiancandosi al bistellato Michele Deleo del Rossellini’s, il ristorante dell’incantevole Palazzo Avino di Ravello, e a Danilo Di Vuolo, Stella del ristorante Maxi di Capo la Gala nello splendido scenario della costa alta di Vico Equense: “il President, come i nostri più affezionati amici sanno, non è nuovo ad iniziative come questa; dal punto di vista della cucina, quando ospito i colleghi, generalmente mi riservo di preparare l’ entrée ed il dolce e lascio agli chef il clou della cena, i primi ed i secondi”. Il menù tuttavia resta una sorpresa per gli ospiti del President: Michele Deleo metterà di certo a disposizione della cena il suo talento per la sintesi tra l’impostazione classica e l’immediata freschezza mediterranea, mentre Danilo Di Vuolo, da pochi giorni ex del Maxi di Capo la Gala di Vico Equense, porterà i retaggi della vicina costa e l’amore per le materie prime di altissima qualità. “La cena costerà 45 euro a persona”, prosegue chef Gramaglia: “perché vogliamo garantire la massima accessibilità possibile ad una simile esperienza gastronomica, nel segno del sostegno ad AIMA. Sono molti i produttori, come Raffaele Pagano di Vini Joaquin col loro prezioso Vino della Stella o il C.A.M. di Chioggia, e ancora il Pastificio dei Campi di Gragnano e l’Antico Molino Caputo, che si sono offerti di sostenere l’iniziativa anche con le loro materie prime”.

“6 Mani per dare una Mano”
Venerdì 8 Novembre ore 20.30
Cena di beneficienza a favore dell’AIMA
Prezzo della serata 45.00.
Info e prenotazioni 0818507245 – www.ristorantepresident.it
Alla serata sarà presente la Dott.ssa Caterina Musella presidente dell’AIMA.

Loghi President

Print Friendly
Rosa Criscitiello

Autore : Rosa Criscitiello

32 anni, afragolese. Dopo aver sostenuto i suoi esami presso l’ateneo federiciano ed essersi dedicata al teatro (laboratorio teatro Elicantropo, drammaturgia e regia), lascia l’Italia e termina gli studi laureandosi in Lingua e Cultura Italiana (Italiaanse Taal en Cultuur) all’Universiteit van Amsterdam; torna per un master in Management degli eventi e dei prodotti musicali, teatrali e cinematografici (Pomigliano Jazz Festival, Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II), al quale segue uno stage in “Stella Film”. Nel frattempo, si dedica alla progettazione culturale ed infine approda alla produzione di concerti, collaborando con Concerteria, Promomusic Italia e l’allestitore Italstage. Appassionata della propria italianità e dell’incontro tra le culture, parla benissimo l’inglese e molto meno bene il nederlandese, ed è, a tempo perso, un’insegnante di italiano a stranieri.

Tutti gli Articoli