Portale di approfondimento cittadino    |
Nei cinema di Napoli il meglio dell’ultima Mostra veneziana
4 ottobre, 2012   |  

Parte martedì 9 ottobre e prosegue fino a domenica 14 la seconda edizione di “Venezia a Napoli – Il cinema esteso”, organizzata dall’Arci Movie e dall’ Assessorato alla Cultura ed al Turismo del Comune di Napoli, con il sostegno del Mibac (Ministero per i beni e le attività culturali) e la collaborazione di Agis Campania, delle Università napoletane e del Coinor. Quest’anno la rassegna – che porta nelle sale napoletane il meglio delle selezioni cinematografiche dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia, pescando da tutte le sezioni della storica kermesse lagunare (che ha festeggiato quest’anno gli 80 anni di vita) – si svolge su più sale cittadine (Astra, Modernissimo, Filangieri, Metropolitan, La Perla, Pierrot, America Hall, oltre al PAN e al Teatro Area Nord). Si parte il 9 ottobre al PAN con la proiezione di una delle perle della Retrospettiva “80!”: Dieu a besoin des hommes (1950), uno dei capolavori “invisibili” di Jean Delannoy, recuperato e restaurato dall’ASAC (Archivio Storico delle Arti Contemporanee) di Venezia (imperdibili anche gli altri film della retrospettiva in programma); si prosegue al cinema Astra con la proiezione del Leone d’oro 2012, Pietà del coreano Kim Ki-Duk, introdotta dal direttore della Mostra, Alberto Barbera e da Antonella Di Nocera, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e preceduta dalla proiezione de L’isola, il film che ha rivelato il talento del regista al pubblico occidentale. Sarà possibile anche vedere i film vincitori della sezione Orizzonti (Three sisters del cinese Wang Bing, Tango Libre di Frédéric Fontayne, il corto Cho-De di Yoo Min-young, al Metropolitan il 10 ottobre), alcune “chicche” della rassegna Cinema Corsaro, dedicata al cinema piratesco e d’avventura (si segnala Iolanda tra bimba e corsara di Tonino De Bernardi (Astra, 12 ottobre, con la presenza in sala dell’autore e di Enrico Ghezzi, il creatore di Fuori Orario), un omaggio al disegnatore e regista d’animazione Simone Massi e, dulcis in fundo, tutti i film dei cineasti napoletani presenti al Lido: dalla rivelazione Leonardo Di Costanzo (L’intervallo, Astra, 14 ottobre) a Francesco Patierno (La guerra dei vulcaniModernissimo, 10 ottobre), Vincenzo Marra (Il gemello, Modernissimo, 12 ottobre), per finire con il Toni Servillo di È stato il figlio di Daniele Ciprì, Cinema Pierrot, 11 ottobre, alla presenza del regista). Un piatto cinematografico ricchissimo e imperdibile, alla modica cifra di 2 euro a ingresso!

Per info e programma (parziale):

http://www.arcimovie.com/rassegne/49/venezia-a-napoli/

Print Friendly
Salvatore Iorio

Autore : Salvatore Iorio

Nato a Torre Annunziata (Na) il 29 agosto 1979 e laureato in lettere moderne, è redattore di Quaderni di Cinemasud, periodico di cultura cinematografica. Ha pubblicato saggi e articoli anche su Cinemasessanta e Airsc-Notizie. Ha lavorato come aiuto-regia per Ettore Massarese negli spettacoli Cinematografo (2006 – 2007) e Santo Pulcinella, il demonio e les amis du jeu (2007), per Mario Amura nel videoclip Mexico (2005) e per Marcello Amore nel cortometraggio L’estro di Mario (2009). Ha pubblicato un contributo nella monografia collettiva Alberto Grifi: Oltre le regole del cinema (Mephite, 2008). Ha curato la monografia Per Massimo Troisi. Saggi, ricordi, riletture (Mephite, 2010), dedicata al grande comico napoletano, e Cronache futuriste (1932 – 1935) di Emanuele Caracciolo (Mephite, 2012), raccolta degli scritti critici del regista cinematografico perito nella strage nazista delle Fosse Ardeatine.

Tutti gli Articoli