Portale di approfondimento cittadino    |
FLO col debutto di “D’amore e di altre cose irreversibili” al Gran Cafè Cannavacciuolo con le musiche dal mondo
25 dicembre, 2013   |  

                                                                           FLO

Al Gran Cafè Cannavacciuolo di Pozzuoli il live di FLO con l’album di debutto “D’amore e di altre cose irreversibili”. Giovedì 26 dicembre alle 21 e dalle 19 il consueto aperitivo con free buffet.

Al Gran Cafè Cannavacciuolo di Pozzuoli arriva FLO e suona in trio le 11 tracce di D’amore e di altre cose irreversibili, il disco di esordio presentato lo scorso giovedì 19 dicembre con un live al Nuovo Teatro Sanità di Napoli e in uscita il 7 gennaio 2014. Giovedì 26 dicembre alle 21 la direzione artistica, affidata al musicista e produttore Dario Andreano (Bop and Pop, Ritmi Urbani), porta in scena, nella location di via Rosini 10 a Pozzuoli, la giovane voce partenopea di FLO che canterà per il pubblico flegreo del Gran Cafè Cannavacciuolo il suo primo album (Agualoca Records – Distribuzione Audioglobe), anticipato lo scorso 20 dicembre dal singolo Ca ne tient pas la route, già apparso nella compilation Sulle rive del Tango Vol 4 – Milonga Madre, sempre di Agualoca Records. FLO accompagnerà gli ospiti del Gran Cafè Cannavacciuolo nel lieve e prezioso viaggio musicale di D’amore e di altre cose irreversibili, cantando in italiano, francese, spagnolo e portoghese e proponendo le atmosfere del fado, della milonga, della musica capoverdiana, ma misurandosi pure con classici assoluti come Pirati a Palermu, una struggente poesia di Ignazio Buttitta a cui Rosa Balistreri diede la melodia alla fine degli anni ’60, e Presentimento di E. A. Mario, l’omaggio ricercato alla musica della propria città. L’ingresso è libero e si parte come sempre dalle 19 con il ricco aperitivo con free buffet a cura degli chef del Gran Cafè Cannavacciuolo.

D’amore e di altre cose irreversibili è suonato con Ernesto Nobili (chitarra elettrica ed acustica, programming), produttore artistico del disco e co-autore di tutte le tracce inedite; – Edo Puccini (chitarra classica, charango) e Michele Maione (percussioni). Nel disco figurano tra gli ospiti Lino Cannavacciuolo al violino, fratello di Enzo, bar manager del Gran Cafè Cannavacciuolo e animatore del Solis String Quartet oltre che musicista per, tra gli altri, Peppe Barra e Roberto De Simone in teatro e Pino Daniele, Lucio Dalla, Adriano Celentano, Edoardo Bennato e Claudio Baglioni per la musica leggera.
Dell’album di esordio FLO dice: “D’amore e di altre cose irreversibili è un disco che ho scritto la scorsa estate, in un monolocale al mare, quasi interamente di notte. Di notte le cose assumono una strana tridimensionalità, i piccoli suoni si amplificano, i profumi si chiariscono, i colori si perdono e il confine tra i ricordi e i desideri si fa impalpabile.Le mie canzoni sono questo: una lente d’ingrandimento sopra particolari impercettibili e sfumature emotive; mi ha sempre attratto l’indefinito, il sospeso.”

FLO (Floriana Cangiano) è di sicuro una delle personalità più eclettiche e versatili tra le nuove leve del panorama musicale italiano. Inizia a studiare canto lirico nel 1995, poi il canto moderno e popolare ed infine la passione per la world music. Cita tra le sue influenze artisti come Billie Holiday, Elis Regina, Violeta Parra, Amalia Rodriguez, Cesaria Evora, Rosa Balisteri, ma anche Cesare Pavese, Pablo Neruda, Frida Kahlo, Pina Bausch. Daniele Sepe le affida il ruolo di voce solista nei Rote Jazz Fraktion e con il quale incide nel 2012 Canzoniere Illustrato e nel 2013 In Vino Veritas. Debutta nel teatro musicale nel 2006 con Claudio Mattone e Gino Landi nel pluripremiato musical C’era una volta Scugnizzi ed in quello di prosa e di avanguardia con Davide Iodice, come protagonista in A’Sciaveca (nomination miglior attrice under 30 al premio Eti e Nike per il teatro) e La Fabbrica dei Sogni.Nel 2010 è tra le i protagonisti di S.E.P.S.A.diretta dal regista e drammaturgo Mimmo Borrelli. Nel 2011 la giuria presieduta da Mogol la seleziona tra i 5 finalisti del TMF nella sezione cantautori. Negli ultimi anni si è esibita in numerosi Festival in ambito musicale e teatrale (Villa Ada incontra il mondo, Festival Adriatico Mediterraneo, Primavera dei Teatri, Festival dei due mondi, Napoli Teatro Festival Italia, Time in Jazz, La nuit des fées, Calles Antiguas, Saarbrucken Festivals) ed è stata cantante solista in diverse colonne sonore in ambito cinematografico, televisivo e teatrale. D’amore e di altre cose irreversibili è il suo primo cd solista.

Gran Cafe’ Cannavacciuolo
via Carlo Maria Rosini 10 – Pozzuoli (NA)
tel 081 5269354

www.grancafecannavacciuolo.it
FB Fanpage: GRAN CAFE’ CANNAVACCIUOLO

 

Print Friendly
Rosa Criscitiello

Autore : Rosa Criscitiello

32 anni, afragolese. Dopo aver sostenuto i suoi esami presso l’ateneo federiciano ed essersi dedicata al teatro (laboratorio teatro Elicantropo, drammaturgia e regia), lascia l’Italia e termina gli studi laureandosi in Lingua e Cultura Italiana (Italiaanse Taal en Cultuur) all’Universiteit van Amsterdam; torna per un master in Management degli eventi e dei prodotti musicali, teatrali e cinematografici (Pomigliano Jazz Festival, Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II), al quale segue uno stage in “Stella Film”. Nel frattempo, si dedica alla progettazione culturale ed infine approda alla produzione di concerti, collaborando con Concerteria, Promomusic Italia e l’allestitore Italstage. Appassionata della propria italianità e dell’incontro tra le culture, parla benissimo l’inglese e molto meno bene il nederlandese, ed è, a tempo perso, un’insegnante di italiano a stranieri.

Tutti gli Articoli