Portale di approfondimento cittadino    |
Leopardi/Martone: un corto circuito tra letteratura, teatro e cinema
2 maggio, 2012   |  

Toccherà all’eclettico e rigoroso Mario Martone (Photo©Michela Iaccarino, dalla Mostra di Venezia 2010) aprire il Maggio dei Monumenti 2012, questa sera all’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Palazzo Serra di Cassano con il suo ambizioso spettacolo ispirato alle “Operette Morali” di Giacomo Leopardi, tra le opere emblematiche del Primo Ottocento italiano e tra le più conosciute del grande poeta recanatese (il lavoro andrà in scena fino al 5 maggio e l’incasso sarà destinato al sostegno della struttura ospitante, da tempo in difficoltà economiche). È stata l’occasione per il regista partenopeo per lanciare anche un progetto ancora più ambizioso: un film su (e da?) Giacomo Leopardi, che sarebbe già in cantiere, sarà prodotto dalla Palomar di Carlo Degli Esposti e da Rai Cinema, e le cui riprese cominceranno tra un anno circa. Siamo molto incuriositi da ciò che potrebbe scaturire dal fervido ingegno martoniano, che fino ad ora, fatto reagire con altri “ingegni” esemplari (Parise, Banti, Ferrante al cinema; Caravaggio e Pasolini a teatro, solo per dire di alcuni lavori) ha prodotto risultati eccellenti. Il progetto di Martone va inoltre a colmare una lacuna: raramente la settima arte ha incrociato l’opera del grande Recanatese, se si eccettuano un corto documentario di Francesco Pasinetti del 1941 (“Sulle orme di Giacomo Leopardi”) e uno dei primi lavori brevi del giovane Ermanno Olmi (“Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggiere”, 1954), tratto proprio da uno dei dialoghi delle “Operette”. Non resta che attendere dunque, e, frattanto, godersi lo spettacolo di Martone (e magari rileggersi l’opera leopardiana!).

Operette morali” di Giacomo Leopardi per la regia di Mario Martone

Istituto Italiano per gli Studi Filosofici
Palazzo Serra di Cassano
Via Monte di Dio 14 – Napoli

Dal 2 al 5 maggio, ore 18
Per prenotazioni tel. 081.7642652, fax. 081.7642654,
e-mail: istitutofilosofico@gmail.com

Print Friendly
Salvatore Iorio

Autore : Salvatore Iorio

Nato a Torre Annunziata (Na) il 29 agosto 1979 e laureato in lettere moderne, è redattore di Quaderni di Cinemasud, periodico di cultura cinematografica. Ha pubblicato saggi e articoli anche su Cinemasessanta e Airsc-Notizie. Ha lavorato come aiuto-regia per Ettore Massarese negli spettacoli Cinematografo (2006 – 2007) e Santo Pulcinella, il demonio e les amis du jeu (2007), per Mario Amura nel videoclip Mexico (2005) e per Marcello Amore nel cortometraggio L’estro di Mario (2009). Ha pubblicato un contributo nella monografia collettiva Alberto Grifi: Oltre le regole del cinema (Mephite, 2008). Ha curato la monografia Per Massimo Troisi. Saggi, ricordi, riletture (Mephite, 2010), dedicata al grande comico napoletano, e Cronache futuriste (1932 – 1935) di Emanuele Caracciolo (Mephite, 2012), raccolta degli scritti critici del regista cinematografico perito nella strage nazista delle Fosse Ardeatine.

Tutti gli Articoli