Portale di approfondimento cittadino    |
In scena al Maschio Angioino “L’eclisse della democrazia” di Vittorio Agnoletto
27 settembre, 2012   |  

Va in scena stasera nel cortile del Maschio Angioino (per la prima volta in una città del Sud Italia) – nell’ambito del programma di «Estate a Napoli» – lo spettacolo L’eclisse della democrazia, «parole e musica per raccontare la crisi della società e dei diritti dal G8 di Genova ad oggi», tratto dall’omonimo libro di Vittorio Agnoletto (scritto con Lorenzo Guadagnucci), attivista politico già membro del Genoa Social Forum nel 2001, e drammatizzato dallo stesso autore con l’ausilio di Marco Fusi, direttore anche dell’ensemble che esegue le musiche di accompagnamento, la Marco Fusi Small Ensemble (Marco Fusi al clarinetto e Momir Novakovich alla fisarmonica), con l’aiuto regia di Teresa Patrignani.

L’autore stesso è in scena a narrare e ricostruire i turbolenti giorni del G8 di Genova del 2001, gli scontri tra le frange estremiste del Movimento no global e forze dell’ordine, la repressione violenta di queste ultime, culminata nel blitz alla scuola Diaz, definito da Amnesty International “la più grande sospensione dei diritti democratici, in un paese occidentale, dalla fine della II guerra mondiale”. Agnoletto racconta e informa anche del silenzio colpevole delle istituzioni durante quegli eventi, proponendo un modello di teatro civile che si propone di indurre lo spettatore alla riflessione partecipe, agganciando quegli eventi stessi ai nostri giorni, al proseguimento della protesta contro la crisi mondiale e la progressiva finanziarizzazione dell’economia, lo strapotere di banche e istituzioni finanziarie mondiali che sta indebolendo il potere dei governi nazionali, limitando progressivamente anche lo spazio di protesta dei cittadini del mondo coscienti di questo stato di cose, che ad ogni modo stanno dando vita a movimenti di protesta come quelli a stelle e strisce di «Occupy Wall Street».

Il lavoro di Agnoletto invita le coscienze – troppo spesso assopite dall’indifferenza o inebetite dal consumo acritico dei media televisivi e telematici – a ridestarsi e a mettere a fuoco la situazione socio-politica italiana e mondiale, nella speranza che questa «eclisse della democrazia» – come suggerisce la stessa parola – sia passeggera e preluda ad un rinnovato splendore.

“L’eclisse della democrazia”

Giovedì 27 settembre ORE 21:30

MASCHIO ANGIOINO

INGRESSO 9€

Print Friendly
Salvatore Iorio

Autore : Salvatore Iorio

Nato a Torre Annunziata (Na) il 29 agosto 1979 e laureato in lettere moderne, è redattore di Quaderni di Cinemasud, periodico di cultura cinematografica. Ha pubblicato saggi e articoli anche su Cinemasessanta e Airsc-Notizie. Ha lavorato come aiuto-regia per Ettore Massarese negli spettacoli Cinematografo (2006 – 2007) e Santo Pulcinella, il demonio e les amis du jeu (2007), per Mario Amura nel videoclip Mexico (2005) e per Marcello Amore nel cortometraggio L’estro di Mario (2009). Ha pubblicato un contributo nella monografia collettiva Alberto Grifi: Oltre le regole del cinema (Mephite, 2008). Ha curato la monografia Per Massimo Troisi. Saggi, ricordi, riletture (Mephite, 2010), dedicata al grande comico napoletano, e Cronache futuriste (1932 – 1935) di Emanuele Caracciolo (Mephite, 2012), raccolta degli scritti critici del regista cinematografico perito nella strage nazista delle Fosse Ardeatine.

Tutti gli Articoli