Portale di approfondimento cittadino    |
Il sogno di Mimì. Suite per un’anima. In scena al Teatro De Poche dal 3 Febbraio
2 febbraio, 2012   |  

Mia Martini. Una donna e una voce. Una persona e un personaggio.
Il sogno di Mimì, suite per un’anima – Opera uno. Due donne in scena  a raccontarci questo genio inquieto. Un’interprete unica dall’anima molteplice e in lotta. “Chiamatemi Mimì, per i miei occhi neri e i capelli e i miei neri pensieri” cantava De Gregori: Domenica Bertè è morta a 47 anni nel ’95. Come è perché è quasi e ancora un mistero. Caterina Pontrandolfo e Cristina Messere, due anime, due femminilità, indagano il pubblico e il privato di Mimì e ce lo racconteranno con gli arrangiamenti di Elisabetta Serio ed Ernesto Nobili (rispettivamente al pianoforte e alla chitarra classica) e le luci di Paolo Petraroli. Uan produzione Nuova Atlantide, al Teatro De Poche con 13 euro (10 il ridotto) la prima venerdì  3 febbraio alle 21.00, poi sabato 4 sempre alle 21.00 e domenica 5 alle 18. E di nuovo dal 9 all’11. Sinceramente imperdibile.

Print Friendly
Michela Iaccarino

Autore : Michela Iaccarino

Leone ascendente scorpione. Classicista. Originaria della penisola sorrentina, trentenne. Eterna studentessa alla facoltà di Filosofia della Federico II. Collaboratrice e fotografa presso l’Associazione Italiana per le Ricerche di Storia del Cinema, i Quaderni di Cinemasud e CNN Italy. Ama ripetere: “La fotografia è la più verosimile delle menzogne”.

Tutti gli Articoli