Portale di approfondimento cittadino    |
Lo Schermo e le Emozioni – Scrivi una storia per il cinema. Scrivi una storia per una serie tv
19 aprile, 2015   |  

arci1Il concorso letterario “Lo Schermo e le Emozioni – Scrivi una storia per il cinema. Scrivi una storia per una serie tv”, rivolto agli studenti degli Istituti Superiori di tutta Italia a cura di Arci Movie – ente di promozione cinematografica che opera sul territorio della periferia est di Napoli, in collaborazione con Cinemonitor – Osservatorio Cinema, Jean Vigo Italia, Fondazione Premio Napoli e col patrocinio del Comune di Napoli, è giunto alla seconda edizione.
Il 16 aprile 2015, presso la Basilica di San Giovanni Maggiore a Napoli, si è tenuta la premiazione dei vincitori del concorso.
L’evento è stato moderato da Maria Filippone (dirigente scolastico Liceo “Genovesi” di Napoli), ed ha visto la partecipazione di Annamaria Palmieri (Assessore all’Istruzione del Comune di Napoli), Patrizio Rispo (attore), Luigi Vinci (Presidente Ordine degli ingeneri della Provincia di Napoli).

La giuria, presieduta da Roberto Faenza (regista e ideatore della manifestazione, quando nel corso nel 2012, ospite di ArciMovie a Ponticelli in occasione della presentazione del suo film UN GIORNO QUESTO DOLORE TI SARÀ UTILE, visto il grande entusiasmo di ben 400 giovani presenti in sala, lanciò l’idea subito raccolta da ArciMovie) e composta da Roberto D’Avascio (Presidente Arci Movie), Imma Colonna (Arci Movie), Giulia D’Amiano (Arci Movie), Gabriele Frasca (Presidente “Premio Napoli”), Maria Bollini (vice direttore Rai Ragazzi – Rai Gulp), Rosario D’Uonno (Direttore Marano ragazzi spot festival), Iole Masucci (sceneggiatrice), ha scelto i 6 vincitori:

Palazzi Elena dell’ISIS Armando Diaz di Ottaviano, con “Un imperatore di troppo, uno stoico di meno”;
Giuseppina Nappo dell’ISIS Armando Diaz di Terzigno, con “Scheggia”;
Preziosa Ventriglia, Alessandro Verdolotti, Federica Mantini dell’ISIS Ugo Foscolo di Teano, con “L’antinemesi”;
Giovanni Scognamiglio del Liceo Cantone di Pomigliano d’Arco, con “Gang del passato”;
Vincenzo Basile del Liceo Urbani di San Giorgio a Cremano, con “Un sogno chiarificatore”;
Roberta Basile dell’ITI Enrico Medi di San Giorgio a Cremano, con “I sogni non crollano mai”.

I vincitori sono stati premiati con attrezzature tecnologiche offerte da Arci Movie, libri messi a disposizione dalla Fondazione “Premio Napoli” e medaglie realizzate per l’occasione dal Comune di Napoli.
Alle scuole degli allievi vincitori è stata consegnata una targa, mentre alle scuole degli allievi le cui opere sono state selezionate, ma non si sono classificate tra i vincitori, è stato consegnato un attestato di partecipazione. Gli autori delle opere selezionate, ma non vincitrici, hanno ricevuto in premio un libro ed l’attestato di partecipazione.
Alla cerimonia sono stati inviati a partecipare gli autori delle 40 opere selezionate, accompagnati dai dirigenti scolastici, i docenti referenti e gli alunni delle scuole partecipanti. E quest’anno l’evento si è caratterizzato per la partecipazione di scuole da tutta Italia.

Questo evento dimostra, ancora una volta, la particolare attenzione che Arci Movie dedica al mondo della scuola, impegnandosi nella diffusione e nella promozione del linguaggio cinematografico quale strumento didattico.
La rassegna “Lo schermo e le emozioni”, infatti, oltre alla programmazione delle mattinate di cinema e al Concorso letterario “Lo Schermo e le Emozioni – Scrivi una storia per il cinema. Scrivi una storia per una serie tv”, è arricchita inoltre da tanti eventi culturali ed iniziative, tra i quali le celebrazioni della Giornata della Memoria, nel mese di gennaio, e quelli sulla Legalità a marzo; senza dimenticare il collegamento con il Prix Jeunesse, importantissimo Festival dedicato ai prodotti televisivi per ragazzi di Monaco di Baviera; l’attività dei laboratori del Tempo Pieno, e la Mediateca “Il Monello” che, con i suoi 7.300 titoli dedicati al cinema per ragazzi e disponibili al prestito, resta un fondamentale punto di riferimento culturale nella periferia orientale di Napoli.

[Photo: Pagina FB Arci Movie]

Print Friendly
Bernardino Di Palo

Autore : Bernardino Di Palo

Nato ad Afragola (NA) nel 1980, avvocato per professione, cinefilo per passione. E' esperto di cinema italiano di genere, in particolare horror. Dario Argento è la sua ossessione.

Tutti gli Articoli