Portale di approfondimento cittadino    |
Riparte “Astradoc – Viaggio nel cinema del reale”, al cinema Astra
16 gennaio, 2014   |  

Le cose belleSi può dire con buona cognizione che l’anno appena trascorso sia stato, sotto molti punti di vista, l’anno del documentario, per gli ottimi lavori visti (i più importanti dei quali circolati anche nelle sale) e per l’apoteosi (anche simbolica) del Leone d’oro come miglior film a Sacro GRA di Gianfranco Rosi, fortemente sostenuto dal presidente di giuria Bernardo Bertolucci.

Di questa primigenia e nobile forma del cinematografo l’associazione Arci Movie di Napoli, nella persona di Antonella Di Nocera e del suo staff, in venti anni e più di attività ha sempre sostenuto la promozione e la diffusione, da qualche anno organizzando anche la rassegna AstraDoc interamente dedicata al documentario: venerdì 17 gennaio alle ore 21 se ne inaugura la nuova edizione, sempre al cinema Astra di via Mezzocannone, con la proiezione di Le cose belle (foto) di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno (i due autori tornano a intervistare dopo dieci anni i ragazzi napoletani protagonisti del loro precedente lavoro Intervista a mia madre) e, per i quattro appuntamenti successivi fino a San Valentino (Il libraio di Belfast di Alessandra Celesia, The machine which makes everything disappear di Tinatin Gurchiani, Materia oscura di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti e Rent a family Inc. di Kaspar Astrup Schröder), la rassegna è inserita nel “Mese del documentario”, avvenimento internazionale organizzato da Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani. Tutte queste proiezioni saranno introdotte dagli autori.

Astradoc proseguirà poi con le proiezioni di Enzo Avitabile Music Life di Jonathan Demme (21 febbraio, alla presenza del musicista), di Tir di Alberto Fasulo (Marco Aurelio d’oro all’ultima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, il 5 aprile), il ritorno di Sacro GRA (11 aprile), sempre alla presenza dei registi. E poi Ritratti abusivi di Romano Montesarchio (sulla comunità abusiva di Parco Saraceno a Castelvolturno), Per Ulisse di Giovanni Cioni (sulle vite ai margini in una comunità di socializzazione toscana), Vado a scuola di Pascal Plisson.

Astradoc – ‘Viaggio nel cinema del reale’ è organizzato da Arci Movie e Parallelo 41 con Coinor e Università degli Studi di Napoli ‘‘Federico II’’. La rassegna è patrocinata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

Cinema Astra, via Mezzocannone, 109 Napoli
Gennaio/maggio tutti i venerdì ore 21.00.
Costo del biglietto d’ingresso: 3 euro.

Per info:
Facebook: Astradoc
www.arcimovie.it (foto)
081.5967493

Print Friendly
Salvatore Iorio

Autore : Salvatore Iorio

Nato a Torre Annunziata (Na) il 29 agosto 1979 e laureato in lettere moderne, è redattore di Quaderni di Cinemasud, periodico di cultura cinematografica. Ha pubblicato saggi e articoli anche su Cinemasessanta e Airsc-Notizie. Ha lavorato come aiuto-regia per Ettore Massarese negli spettacoli Cinematografo (2006 – 2007) e Santo Pulcinella, il demonio e les amis du jeu (2007), per Mario Amura nel videoclip Mexico (2005) e per Marcello Amore nel cortometraggio L’estro di Mario (2009). Ha pubblicato un contributo nella monografia collettiva Alberto Grifi: Oltre le regole del cinema (Mephite, 2008). Ha curato la monografia Per Massimo Troisi. Saggi, ricordi, riletture (Mephite, 2010), dedicata al grande comico napoletano, e Cronache futuriste (1932 – 1935) di Emanuele Caracciolo (Mephite, 2012), raccolta degli scritti critici del regista cinematografico perito nella strage nazista delle Fosse Ardeatine.

Tutti gli Articoli