Portale di approfondimento cittadino    |
Eduardo spiega il Piano Marshall nel video presentato a Roma
13 marzo, 2014   |  

eduardoNell’anno in cui si celebrano i trent’anni dalla scomparsa di Eduardo De Filippo (foto: youtube.com), avvenuta nell’ottobre del 1984, sono molteplici le iniziative che ricorda e omaggiano il grande drammaturgo napoletano.

In tale contesto, a Roma, si e’ tenuto domenica 9 marzo un incontro singolare che guarda a Eduardo secondo una luce nuova con la presentazione di un documento inedito ritrovato negli archivi della Cineteca Nazionale: un filmato di circa dieci minuti, intitolato Monologo, attribuibile al periodo 1949-51, nel quale Eduardo De Filippo dà una sua personale interpretazione del Piano Marshall spiegandolo agli italiani.
Si tratta davvero di un monologo di stampo teatrale, propagandistico sino ad un certo punto (evidenti, benché velati, sono i dubbi di Eduardo sul Piano Marshall), che vede De Filippo nella stessa cornice scenica di Questi fantasmi!: e’ seduto fuori al balcone e parla con un invisibile interlocutore, come il Professor Santanna della famosa commedia. Ma, invece di spiegare come si prepara un vero caffè, espone le caratteristiche del piano di aiuto americano dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Promossa dal Centro teatro Ateneo, dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, dal Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo e dalla Fondazione Eduardo De Filippo, e curata da Sergio Bruno, Antonella Ottai e Paola Quarenghi, la giornata di presentazione del video ha avuto luogo presso l’aula Levi delle Vetrerie Sciarra, e partendo dal monologo eduardiano riflette sul periodo storico in cui è stato prodotto così come anche sul rapporto tra Eduardo e la politica, mostrando, tra i vari video in programma, anche l’invito al voto di Eduardo per le elezioni del 1948.

Fittissimo il numero di persone intervenute come relatori: Emiliano Morreale (conservatore della Cineteca Nazionale), Marina Righetti (direttore del Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo),Valentina Valentini (direttore del Centro Teatro Ateneo), Mino Argentieri (storico del cinema), Emanuele Bernardi (Dipartimento di Storia, culture, religioni, Università “La Sapienza” di Roma), Sergio Bruno (Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale), David Ellwood (Facoltà di Scienze Politiche, Università di Bologna), Antonella Ottai (Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo, Università “La Sapienza” di Roma), Paola Quarenghi (Dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo, Università “La Sapienza” di Roma).

Ospite di eccezione: Luca De Filippo.

Per approfondire: http://www.youtube.com/watch?v=ct1U9c1wDCU

Print Friendly
Armando Rotondi

Autore : Armando Rotondi

È docente di Letteratura Italiana a L'Orientale di Napoli e Full-Time Lecturer in Performance Theory, History and Criticism e in Story-Telling a Barcellona. Precedentemente è stato Adjunct Prof. presso la Nicolaus Copernicus University di Torun (Polonia) e ricercatore in visita a Bucarest e ha insegnato Discipline dello Spettacolo e dei Grandi Eventi al Corso di Laurea in Scienze del Turismo dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Dopo essersi laureato in teatro e cinema presso la “Federico II” e “La Sapienza” di Roma, ha conseguito il Dottorato di Ricerca all’University of Strathclyde di Glasgow. È stato traduttore per il Tron Theatre di Glagow. Iscritto come giornalista al Chartered Insitute of Journalist (UK), ha pubblicato quattro monografie, un volume in curatela e circa cento tra articoli scientifici, schede di catalogo e voci di dizionario/enciclopedia. È stato inoltre relatore in più di venti convegni internazionali in Italia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Polonia, Romania, Turchia, Irlanda e Repubblica Ceca.

Tutti gli Articoli