Portale di approfondimento cittadino    |
Giornata Mondiale del Rifugiato 2012 domani sul lungomare di Napoli.
19 giugno, 2012   |  

È prevista per domani la Giornata Mondiale del Rifugiato 2012. A Napoli un lungo percorso da via Partenope a piazza Vittoria dalle 16:00 alle 22:00.

Questa Giornata è stata istituita in seguito alla risoluzione n. 55/76 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il 4 dicembre del 2000, in vista del cinquantennale della Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo status del rifugiato. In particolare, quest’anno, la giornata mondiale si soffermerà su uomini, donne e bambini costretti a scappare dalla propria terra natale a causa di guerre, conflitti etnici o religiosi e persecuzioni.

In Italia la gestione dei migranti è affidata alla Protezione Civile. Quest’anno quindi la giornata mondiale del rifugiato cercherà di sensibilizzare l’attenzione della cittadinanza su ciò che è accaduto e che accade quotidianamente sul nostro territorio. Il programma della giornata prevede alle ore 16:00 la proiezione di Accoglienza a 5 stelle, documentario a cura di L.E.S.S e CISS del 2011, Mare Chiuso di Stefano Liberti e Andrea Segre cui farà seguito un dibattito con gli autori.

Alle 18:00 à previsto il laboratorio interculturale itinerante cui fa seguito, alla 20:00, Diritti in gioco: chi vuol essere rifugiato? Alle 20:30 Los Ympossibles, Musica tradizionale del Mediterraneo con incursioni sonore di musicisti migranti e richiedenti asilo della Campania. L’aperitivo e la degustazione di piatti tipici del mondo disponibili presso il bar Vincenzo Vellavia, Anema e Cozze, Antonio e Antonio, Biancoro, Gusto e Gusto, Ristorante Pizzeria Haché, I partenopei, Penny Blak, Rosso Pomodoro, Vanilla Cafè, Ristorante Much More. Veramente di rilevo tanta voglia di partecipare.

L’evento vede la collaborazione tra Comune di Napoli e ONG, è sostenuta dalla Federconsumatori Campania e vede l’adesione della prima Municipalità e del Forum Antirazzista della Campania.

Il programma dell’evento è reperibile sul sito del Comune di Napoli.

Print Friendly

Tutti gli Articoli