Portale di approfondimento cittadino    |
Gianni Pirozzo – Fa male
6 aprile, 2013   |  

The time is out of joint (Amleto)

E’ cosa nota che il napoletano sia la lingua ufficiale dei neo-melodici anche per coloro che non sono napoletani, ne è eccelso esempio la scena catanese e quella palermitana, e proprio di quest’ultima Gianni Pirozzo è un importante esponente.

Fa male è espressione di un dolore profondo determinato dalla perdita della persona amata, sebbene siano passati 4 anni, Gianni continua a nutrire  amore profondo per la donna che non è più con lui.

Gianni se ne sta solo e pensoso nella propria cameretta con poca luce e la
penna tra le mani, mentre fuori un temporale sembra proprio essere perfettamente consonante con l’animo del poeta.

Il ricordo dell’amata è particolarmente vivo e finisce per essere come uno spettro che ritorna potente dal passato sconvolgendo l’animo di Gianni, il cui orizzonte temporale è irrimediabilmente compromesso.

Si realizza così, grazie al carattere ri-tornante del ricordo, una vera e propria dissoluzione della linearità agostiniana del tempo. La scansione passato-presente-futuro è compromessa in maniera irreversibile.

Il passato nel suo aspetto di passato è presente e finisce per schiacchiare il futuro in cui non è possibile riporre alcuna speranza.

Unico antidoto a questo dolore muto, è la composizione della canzone, trovare le parole giuste che possano fare ancora leva sull’amata, anche se lontana, anche se di un altro.

Mala-Napoli

Print Friendly
Mala Napoli

Autore : Mala Napoli

Racconto della Napoli contemporanea attraverso la sua musica popolare. Rappresentazione del mondo della vita, visto attraverso i video dei cosiddetti neo-melodici, che mettono in scena le più classiche tragedie che attraversano l'animo umano.

Tutti gli Articoli