Portale di approfondimento cittadino    |
“Una giornata leggend…aria”: il programma del festival della lettura e letteratura dedicato a Napoli
18 maggio, 2016   |  

“Una giornata leggend…aria”La Conferenza Stampa, che ho avuto modo di moderare martedì 10 presso la Mooks di Piazza Vanvitelli, ha svelato il programma della seconda edizione di “Una giornata leggend…aria. Libri e lettori per le strade del Vomero”. E si tratta di un programma ricco e fitto, con nomi davvero eccellenti, quello che, il 20 maggio dalle 16, animerà le strade del Vomero (zone pedonali di Via Luca Giordano e Via Scarlatti, Piazza Vanvitelli e Piazzetta Fuga in prossimità di “iocisto”).

“Una giornata leggend…aria” si configura come un festival della lettura ad alta voce, realizzata in chiave performativa, che coinvolge gli studenti di 9 scuole napoletane (non solo vomeresi, quindi), impegnati in reading che hanno il compito di coinvolgere la popolazione e i passanti, appassionandoli sul tema comune scelto per quest’anno: i luoghi di Napoli. Letture, quindi, da Via Gemito, Napoli Ferrovia, Spaccanapoli, I bastardi di Pizzofalconi, Il mare non bagna Napoli e moltissimi altri. Altri reading di studenti si svolgeranno presso le librerie Mooks e “iocisto” e una special session vedrà protagonista la Scuola Italiana di Comix con un loro stand.

A questi si affianca l’evento finale con un nutrito (a dir poco) gruppo di lettori eccellenti, a cominciare dal sindaco De Magistris. Cerco di nominarli tutti (e non me ne si voglia se dimentico qualcuno, ma sono davvero tanti): Lucio Allocca, Francesco Bellofatto, Susanna Canessa, Antonio Casagrande, Emanuele Cerullo, Alessandra Clemente, Mario Coppeto, Enricomaria Corbi, Fabrizio Coscia, Stefano Crupi, Ugo Cundari, Nino Daniele, Rosaria De Cicco, Maurizio De Giovanni, Antonella Del Giudice, Ornella Della Libera, Alberto Della Sala, Angela Di Maso, Monica Doglione, Giuseppe Gaeta, Marco Gaudini, Toni Iavarone, Pino Imperatore, Peppe Lanzetta, Nicola Manzo, Lorenzo Marone, Titti Marrone, Antonio Menna, Giovanni Meola, Francesco  Mari, Antonella Ossorio, Armida Parisi, Carmen Pellegrino, Flavio Pagano, Francesco Romanetti, Martin Rua, Sergio Savastano, Piera Salerno, Antonella Stefanucci, Emanuele Tirelli, Donatella Trotta, Nando Vitali.

La rassegna, al di là dei nomi, ha un pregio enorme e delle forti ambizioni che, forse, sono ancora sottovalutate dagli stessi organizzatori (Bernardina Moriconi referente, con Vania Piscopo e, lo ammetto, il sottoscritto): quello di aver trovato una formula giusta, originale, interessante di festival letterario-librario che coinvolge la popolazione, gli operatori, gli artisti, le scuole. E spero che questa formula di festival possa diventare stabile, possa essere istituzionalizzata, crescere e diventare di richiamo nazionale, colmando il vuodo lasciato da Galassia Gutenberg. Difficile creare a Napoli una fiera mercato del libro, vista la concorrenza di Roma e Pisa (tralasciamo Torino), difficile puntare sul festival alla Mantova (c’è SalernoLetteratura). Quindi “Una giornata leggend…aria” è la strada da seguire, ne sono fortemente convinto.

E i risultati ci sono stati eccome. Si pensi a Fanpage che inserì la prima edizione nella top ten degli eventi del Maggio dei Libri 2015. E anche quest’anno il Maggio dei Libri ha inserito nella sua programmazione la rassegna, realizzata con il patrocinio del Comune di Napoli, della Municipalità Vomero-Arenella e di INIT – International Network of Italian Theatre (un riconoscimento internazionale, quindi), con la collaborazione di “iocisto”, Mooks, Scuola Italiana di Comix, StyleDance, DieciLune – Festival dell’Autore, NPDesignArt.

Per maggiori info:  http://unagiornataleggend.wix.com/giornataleggendaria

Print Friendly
Armando Rotondi

Autore : Armando Rotondi

È docente di Letteratura Italiana a L'Orientale di Napoli e Full-Time Lecturer in Performance Theory, History and Criticism e in Story-Telling a Barcellona. Precedentemente è stato Adjunct Prof. presso la Nicolaus Copernicus University di Torun (Polonia) e ricercatore in visita a Bucarest e ha insegnato Discipline dello Spettacolo e dei Grandi Eventi al Corso di Laurea in Scienze del Turismo dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Dopo essersi laureato in teatro e cinema presso la “Federico II” e “La Sapienza” di Roma, ha conseguito il Dottorato di Ricerca all’University of Strathclyde di Glasgow. È stato traduttore per il Tron Theatre di Glagow. Iscritto come giornalista al Chartered Insitute of Journalist (UK), ha pubblicato quattro monografie, un volume in curatela e circa cento tra articoli scientifici, schede di catalogo e voci di dizionario/enciclopedia. È stato inoltre relatore in più di venti convegni internazionali in Italia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Polonia, Romania, Turchia, Irlanda e Repubblica Ceca.

Tutti gli Articoli