Portale di approfondimento cittadino    |
Sophia Loren è sempre stata napoletana
11 luglio, 2016   |  

Napoli-Sophia-Loren-riceve-cittadinanza-onoraria-e-si-commuoveFa un certo effetto pensare che Sophia Loren abbia ricevuto solo la settimana passata la cittadinanza onoraria  di Napoli, in occasione del mega-evento partenopeo di Dolce&Gabbana di cui la Loren è stata madrina d’onore. Fa un certo effetto, insomma, pensare che sia diventata solo ora ufficialmente napoletana. In realtà è una questione che non è mai venuta a galla perché, diciamolo chiaramente, Sophia Loren è  sempre stato sinonimo (o uno dei sinonimi) di Napoli.

Un’alchimia perfetta, quasi inscindibile tra la grande icona del cinema italiano e Partenope che non necessitava di ufficializzazione (anche se doverosa e bella), perché intrinseca, viscerale. La Loren è sempre stata parte integrante del bellissimo corpo di Napoli e Napoli è stato ed è corpo e anima della Loren.

Quando ha dato la Loren ha Napoli è sotto gli occhi di tutti, come anche il fatto che Napoli, per ammissione della stessa attrice che si  è commossa alla cerimonia ufficiale del Comune, la Loren deve tutto, o quantomeno moltissimo.

La verità è che Sophia Loren è sempre stata napoletana e della napoletanità è stata ideale incarnazione.

Print Friendly
Armando Rotondi

Autore : Armando Rotondi

È docente di Letteratura Italiana a L'Orientale di Napoli e Full-Time Lecturer in Performance Theory, History and Criticism e in Story-Telling a Barcellona. Precedentemente è stato Adjunct Prof. presso la Nicolaus Copernicus University di Torun (Polonia) e ricercatore in visita a Bucarest e ha insegnato Discipline dello Spettacolo e dei Grandi Eventi al Corso di Laurea in Scienze del Turismo dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Dopo essersi laureato in teatro e cinema presso la “Federico II” e “La Sapienza” di Roma, ha conseguito il Dottorato di Ricerca all’University of Strathclyde di Glasgow. È stato traduttore per il Tron Theatre di Glagow. Iscritto come giornalista al Chartered Insitute of Journalist (UK), ha pubblicato quattro monografie, un volume in curatela e circa cento tra articoli scientifici, schede di catalogo e voci di dizionario/enciclopedia. È stato inoltre relatore in più di venti convegni internazionali in Italia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Polonia, Romania, Turchia, Irlanda e Repubblica Ceca.

Tutti gli Articoli