Portale di approfondimento cittadino    |
Pittura, voci e poesia al femminile, alla Treves continuano gli incontri del Caffè delle Muse.
27 maggio, 2012   |  

Dalla collaborazione tra il  gruppo di promozione culturale “Il Caffè delle Muse” della Penisola Sorrentina e la libreria Treves di Piazza Plebiscito a Napoli è nata il 24 maggio scorso l’affascinante presentazione di Marina Mineo e Marilisa Borlacchi,  due artiste che si sono incontrate per la prima volta proprio ad una presentazione alla Treves, dove hanno maturato l’idea di una esibizione combinata delle loro espressioni artistiche.

Le autrici interpretano il proprio sensibile  vissuto emozionale attraverso due diverse ma ugualmente intense modalità di espressione: la poesia per la Mineo, autrice della raccolta “Deragliamento”, la pittura per la Borsacchi, che ha esposto tra gli scaffali gremiti di libri della Treves alcuni interessanti dipinti, tra cui uno ispirato proprio ai versi di una lirica inedita della poetessa, che la stessa Borsacchi, anche attrice, ha declamato con passione.

L’universo immaginifico di queste due splendide artiste è venuto via via alla luce tra le brillanti domande di Carlo Alfaro, col quale hanno discusso di significato di poesia e pittura, rapporto tra dolore e arte, amore per la città di Napoli, condizione della donna oggi, problematiche esistenziali, social network e altro. Tra una domanda e l’altra, una scorsa ai quadri di Marilisa Borsacchi pieni di suggestioni cromatiche, gioia e dolore tradotti in immagini, e la lettura delle liriche, curata da Marianna Scarpato, ed eseguite dalla stessa con Marianna D’Angiolo e Arcangelo Pastore, più il “regalo” dell’inedito letto dalla grande attrice teatrale Liliana Palermo.

Interessante il commento del famoso giornalista-scrittore e critico d’arte Giuseppe Giorgio  sul valore dell’arte come “resistenza”. Appuntamento per i curiosi sul web dove presto la pittrice-attrice nella popolare soap-opera trasmessa via internet “Passioni senza fine” di Giuseppe Cosentino darà voce al nuovo personaggio di Viola De Sanctis. E  per Marina e Marilisa una promessa dal gruppo del Caffè delle muse: “presto vi vogliamo anche a Sorrento”!

Print Friendly

Tutti gli Articoli