Portale di approfondimento cittadino    |
Festival delle Radio Universitarie a Napoli: il successo della tre giorni
7 giugno, 2016   |  

fru1

Ammetto che non conoscevo il FRU – Festival delle Radio Universitarie, organizzato a livello nazionale da RadUni (l’associazione degli operatori radiofonici universitari italiani) e giunto alla decima edizione, ma avevo intuito che doveva trattarsi di qualcosa di importante. Così non sapevo cosa aspettarmi quando mi sono recato al Complesso di San Marcellino e Festo dell’ Università “Federico II”, che ha ospitato quest’anno la kermesse dal 3 al 5 giugno.

In realtà, credevo di trovare tanti stand quante erano le radio universitarie deli vari atenei italiani, da Nord a Sud. Niente di più sbagliato. Definirei il FRU come un festival di master class e workshop che vertono non solo sul tema “radio”, ma in generale sul fare giornalismo e sulla comunicazione.

Si sono così alternati in un calendario di tre giorni fittissimo in cui panel di alto livello si sono avvicendati nella bellissima Chisa di San Marcellino e Festo (ed è bellissimo ascoltare conferenze e affrontare dibattiti in una delle chiese più belle di Napoli), con ospiti e radio di prestigio (Radio Rai, Radio 105, Kiss Kiss, Radio Marte, Radio Deejay, FanPage, Lercio, solo per fare qualche nome).

Ma il FRU è stato quindi un momento didattico, ma anche di scambio culturale e professionale tra giovani e studenti provenienti da tutta Italia, allo stesso tempo ancora in fase di formazione professionale e addetti ai lavori.

Print Friendly
Armando Rotondi

Autore : Armando Rotondi

È docente di Letteratura Italiana a L'Orientale di Napoli e Full-Time Lecturer in Performance Theory, History and Criticism e in Story-Telling a Barcellona. Precedentemente è stato Adjunct Prof. presso la Nicolaus Copernicus University di Torun (Polonia) e ricercatore in visita a Bucarest e ha insegnato Discipline dello Spettacolo e dei Grandi Eventi al Corso di Laurea in Scienze del Turismo dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Dopo essersi laureato in teatro e cinema presso la “Federico II” e “La Sapienza” di Roma, ha conseguito il Dottorato di Ricerca all’University of Strathclyde di Glasgow. È stato traduttore per il Tron Theatre di Glagow. Iscritto come giornalista al Chartered Insitute of Journalist (UK), ha pubblicato quattro monografie, un volume in curatela e circa cento tra articoli scientifici, schede di catalogo e voci di dizionario/enciclopedia. È stato inoltre relatore in più di venti convegni internazionali in Italia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Polonia, Romania, Turchia, Irlanda e Repubblica Ceca.

Tutti gli Articoli