Portale di approfondimento cittadino    |
Arte all’Ex Asilo Filangieri: Peppe Cerillo / BORDERLINE ‘014
2 novembre, 2014   |  

cerillo2Da soli si può fare bene una cosa, tutti insieme si può fare bene tutto”. In questa significativa frase ad effetto, contenuta nel comunicato stampa, diffuso dall’Asilo Filangieri, per promuovere l’interessante personale di Peppe Cerillo, BORDERLINE ‘014, è racchiuso il senso della mostra oltre che delle attività artistico/creative dei lavoratori dello spettacolo e dell’immateriale, che organizzano laboratori ed eventi all’interno dell’ex ASILO FILANGIERI.

La mostra personale di Peppe Cerillo, BORDERLINE ‘014, non impressiona tanto per il numero di opere esposte, in totale 16 xenografie e 4 fotoceramiche, ma per i contenuti delle opere stesse. Classe 1973, artista e scenografo napoletano, con un passato di disegnatore industriale, Cerillo, si forma e si diploma presso la prestigiosa ISIA di Faenza, l’Accademia sperimentale fondata dal grande creativo milanese Bruno Munari. Ritornato a Napoli, da tre anni Peppe Cerillo è il maestro volontario che coordina le attività di costruzione della consueta parata di carnevale con i bambini del centro storico, all’interno della struttura di San Gregorio Armeno.

Le opere, tutte di un originalità davvero d’impatto, contengono messaggi di denuncia e di critica sociale, velati dalla creatività di questo talentuoso artista napoletano. Tra i lavori esposti , che meritano una menzione speciale, ci sono le xenografie:  Quello che parla; Essere morbidi è duro ed  Il Frutto consigliato, davvero ben realizzate sia graficamente che simbolicamente. Molto interessanti anche le quattro fotoceramiche, esposte in fondo alla sala, oltre alle opere su Pinocchio, realizzate dall’artista partenopeo  per un libro del regista bresciano di adozione romana Silvano Agosti, di prossima pubblicazione; tra queste ultime spiccano: Pinocchio troppi grilli per la testa, una simpatica riflessione sulla coscienza ed Il ritorno di Pinocchio. L’autore stesso ci ha accolti, con disponibile simpatia,  all’interno della sala al secondo piano della struttura dove erano esposte le sue opere, generoso nel rispondere a domande concettuali sul suo lavoro e nel raccontare aneddoti sulla genesi delle sue creazioni. Una mostra personale davvero originale che vi consiglio vivamente di andare a visitare.

L’esposizione è gratuita, gli orari sono molto aperti e flessibili, quindi è visitabile sia la mattina che il pomeriggio fino al 7 novembre, per informazioni, basta chiamare all’infoline dell’ASILO, al numero: 338 4174059, oppure visitare il loro sito: www.exasilofilangieri.it. Assolutamente da non perdere!

[Photo: presskit Ex Asilo Filangieri]

Print Friendly
Andrea Borgia

Autore : Andrea Borgia

Classe 1978, napoletano, Andrea BORGIA studia alla B.C.M. di Milano, specializzandosi in effetti speciali e trucco artistico. Nel 2001 è tra i fondatori, a Napoli, della VISIONAUTA Indie Pictures, una piccola etichetta indipendente. Nel 2005 inizia la sua carriera giornalistica ufficiale, presso il quotidiano "Napolipiù" , scrivendo di spettacolo, cultura ed eventi e lavorando anche presso alcuni uffici stampa. Diventa pubblicista nel 2008.

Tutti gli Articoli