Portale di approfondimento cittadino    |
Al “Grenoble”, doppia presentazione per Erri De Luca
18 novembre, 2012   |  

Mamma: Crede che noi abbiamo il potere di fare uscire i numeri. I numeri siamo noi e veniamo estratti ogni volta che uno si ricorda di noi e ci nomina.” (E. De Luca, La doppia vita dei numeri).

 

Domani 19 novembre 2012 alle ore 18 presso l’Istituto di Cultura Francese “Grenoble” di via Crispi 86 a Napoli, «è in scena» Erri De Luca, scrittore italiano tra i più letti e amati, napoletano «moderno»(usiamo per lui lo stesso aggettivo che Renzo Arbore usò per definire Troisi) e lucido cantore di Napoli e della napoletanità, per una doppia presentazione: insieme a Edoardo Ponti (figlio di Sophia Loren e del grande produttore Carlo) ed Enrico Lo Verso per presentare Il turno di notte lo fanno le stelle, cortometraggio diretto dal primo ed interpretato dal secondo, scritto da De Luca e fresco di passaggio al Festival di Roma appena conclusosi. Il film, distribuito anche in dvd (Feltrinelli) insieme alla sceneggiatura, racconta di un incontro molto particolare: quello tra un uomo e una donna che, conosciutisi in clinica prima di un delicatissimo trapianto di cuore, si ripromettono di rivedersi per scalare una montagna, come inizio di una seconda vita. Nel cast del film, Nastassja Kinski e Julian Sands. Non stupisce l’ambientazione montana, data la nota passione di De Luca per l’alpinismo (Lo Verso e la Kinski si sono arrampicati senza controfigure).

Segue la proiezione del film, la presentazione del nuovo libro dello scrittore: La doppia vita dei numeri (Feltrinelli), un conte de Noël in salsa partenopea, con protagonisti un fratello e una sorella alle prese con una tombola natalizia molto speciale. Per l’occasione, le edizioni Dante e Descartes di Raimondo Di Maio (Napoli) hanno pubblicato anche un liber amicorum di De Luca in edizione non venale, Tre fuochi, deliziosa dissertazione sui poteri della parmigiana di melanzane, autentico totem di napoletanità.

Print Friendly
Salvatore Iorio

Autore : Salvatore Iorio

Nato a Torre Annunziata (Na) il 29 agosto 1979 e laureato in lettere moderne, è redattore di Quaderni di Cinemasud, periodico di cultura cinematografica. Ha pubblicato saggi e articoli anche su Cinemasessanta e Airsc-Notizie. Ha lavorato come aiuto-regia per Ettore Massarese negli spettacoli Cinematografo (2006 – 2007) e Santo Pulcinella, il demonio e les amis du jeu (2007), per Mario Amura nel videoclip Mexico (2005) e per Marcello Amore nel cortometraggio L’estro di Mario (2009). Ha pubblicato un contributo nella monografia collettiva Alberto Grifi: Oltre le regole del cinema (Mephite, 2008). Ha curato la monografia Per Massimo Troisi. Saggi, ricordi, riletture (Mephite, 2010), dedicata al grande comico napoletano, e Cronache futuriste (1932 – 1935) di Emanuele Caracciolo (Mephite, 2012), raccolta degli scritti critici del regista cinematografico perito nella strage nazista delle Fosse Ardeatine.

Tutti gli Articoli



Archivi