Portale di approfondimento cittadino    |
“3000 volte Topolino”, al PAN una mostra-omaggio al popolare fumetto
22 marzo, 2013   |  

Ieri al PAN è stata inaugurata la mostra “Magica Disney- 3000 volte Topolino”, per festeggiare i primo 3000 numeri del settimanale a fumetti più longevo e venduto d’Italia (per essere precisi, Topolino non è stato sempre settimanale: per i primi anni la periodicità è stata mensile, poi quindicinale e, in seguito, settimanale).

Ci riferiamo però al Topolino formato libretto. Nel 1932 l’editore  fiorentino Giuseppe Nerbini fa uscire il Topolino con la forma del quotidiano che dura 738 numeri. Dopo quasi vent’anni si annuncia un cambiamento. La testata avrà il formato libretto, quello per intenderci che ancora esce nelle edicole. Siamo nell’aprile del 1949!

Per visitare la mostra (ingresso gratuito) bisogna recarsi al PAN (Palazzo della Arti di Napoli) in Via dei Mille, 60 il lunedì e da mercoledì a sabato dalle ore 9.30 alle 19.30; la domenica dalle ore 9.30 alle ore 14.30 dal 22 marzo al 26 maggio.

La mostra è importante perché celebra quasi settant’anni di una testata che ha determinato una rottura radicale rispetto al passato nell’ambito dell’editoria italiana: basti pensare a quale presa, a distanza di tanto tempo, ha l’immaginario disneyano sui bambini e sugli adolescenti ancora oggi.

Hanno collaborato con Topolino grandissimi nomi del fumetto. Non si possono non citare sceneggiatori come Guido Martina, detto “il professore”, che ci ha regalato le prime parodie Disney, Romano Scarpa che ci ha lasciato una foltissima schiera di  personaggi a fumetti. O Giorgio Gavazzano che ci ha lasciato alcune storie collaborando con celebrità del mondo della Cultura e dello Spettacolo come Federico Fellini, Vincenzo Mollica o Lello Arena.

“Una delle fortune di Topolino inteso come periodico – dice Luca Boschi, direttore artistico del Comicon – è quella di avere un festival di personaggi talmente ampio di cui fanno parte anche i paperi ma ci sono anche una serie di personaggi, da Ezechiele Lupo a Maga Magò, dai Tre porcellini a Dinamite Bla, con storie autonome. Ed è proprio il cocktail di tutti questi personaggi che crea affezione da parte dei lettori di tutte la fasce d’età”

La mostra è una delle attività parallele realizzata dall’ associazione Napoli Comicon in collaborazione con la Walt Disney Company Italia, lo Spazio WOW di Milano (Fondazione Franco Fossati), e il Museo del Fumetto di Lucca, si articola attraverso incontri con autori Disney, iniziative didattiche, proiezione di video e film, premiazioni che avranno luogo in occasione di Napoli COMICON, iniziative con ospiti internazionali; questo momento storico nell’ambito dell’editoria a fumetti è  documentato da un catalogo-libro redatto da esperti e operatori del settore. All’inaugurazione erano presenti il direttore del Napoli Comicon Luca Boschi, il doppiatore di cartoon disneyani Nunziante Valoroso, il disegnatore ed illustratore Blasco Pisapia e la direttrice del settimanale Valentina De Poli.

Print Friendly
Pino Distefano

Autore : Pino Distefano

Pino Distefano è nato a Napoli nel 1983. È coautore insieme a Gianmarco Pisa e Christian Gemei del libro Cercando Pasolini (La Città del Sole, Napoli, 2006). Si interessa di cinema d’animazione, fumetto, filosofia e letteratura. Ha scritto di cinema e fumetto per la rivista online Wolf e per C per Cinema. Ha conseguito il diploma per sceneggiatura per audiovisivi presso la Scuola Italiana di Comix di Napoli.

Tutti gli Articoli